mercoledì 4 luglio 2012

Chi vince e chi perde





Mi si rimprovera spesso
Di essere competitiva.
Mai gara fu più persa di quella
Che con altri avrei ingaggiato.

Mi ha stritolato con le sue spire
Il boa zannuto del dovere.
Me ne sono adornata
Come una ballerina di fila
Tra l’invidia degli astanti ignavi.

La gara
è quella che la vita
 infingarda
elargisce come un dono.


Dipinto di Francine van Hove

3 commenti:

  1. poeticamente saggia e vera, come sempre...

    RispondiElimina
  2. Aiuta guardarsi dentro? lo spero.

    RispondiElimina
  3. Il boa del dovere... noto ammasso di piume e canini aguzzi. E languida abitudine al giorno che seguirà questo. Con te, Marì. (E sì, credo proprio che aiuti).

    RispondiElimina